Giordania: Re Abdallah, fiducioso che 2012 sara' anno svolta

Nel tempo paese puo' mostrare modello democratizzazione pacifica

18 aprile, 13:55

(ANSAmed) - STRASBURGO, 18 APR - ''Sono fiducioso che il 2012 sara' l'anno della svolta per le riforme politiche della Giordania''. Lo ha detto il re Abdallah II di fronte alla plenaria del Parlamento europeo, riunito in seduta 'solenne' in occasione della sua visita all'Assemblea di Strasburgo.

''C'e' una lunga primavera - ha spiegato il re di Giordania - in corso nel mondo arabo, che non si concludera' in una stagione o in un anno. Le nostre societa' si trovano di fronte ad una sfida: passare dalle proteste ai programmi, dalle critiche alle strategie nazionali''. Secondo il sovrano ''la Giordania puo' mostrare un modello di democratizzazione pacifica'', con riforme sulla base del consenso ''a livello sociale, giuridico, politico, che rispettino le volonta' dei nostri cittadini''. Amman ha raccolto la sfida della primavera araba e dopo aver avviato un dialogo nazionale e la riforma della Costituzione, il primo banco di prova saranno ''le prossime elezioni''. Ora ''fra i passi piu' importanti - ha detto Abdallah II - ci sara' la creazione di un sistema parlamentare e di partiti politici solidi''. (ANSAmed)
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo