Egitto: Ue, mancano diritti donne Costituzione

Servono garanzie minoranze, dirtti per tutti e liberta' media

03 dicembre, 20:02

(ANSAmed) - BRUXELLES, 3 DIC - L'Unione europea non si sbilancia nel formulare un giudizio di merito sul testo della nuova Costituzione egiziana, ma ''ad esempio, i diritti delle donne non ci sono''. Cosi' Bernardino Leon, rappresentante speciale Ue per il Sud del Mediterraneo, ha risposto alle domande degli eurodeputati a Bruxelles.

Sulla nuova Costituzione ''una prima valutazione - ha detto Leon - non e' tanto su quello che c'e', ma su quello che non c'e'. Ad esempio i diritti delle donne non ci sono. Serve piu' tempo per fare una valutazione approfondita e penso che sfortunatamente non l'abbiamo''. Il rappresentante speciale Ue ha affermato che l'obiettivo per l'Egitto deve essere una Costituzione democratica, che garantisca ''parita' e dignita' per tutti''. Nelle relazioni con Il Cairo, la diplomazia di Bruxelles ha ribadito ''l'importanza del pluralismo, dell'indipendenza dei poteri, del rispetto delle minoranze''. ''Insisto - ha sottolineato Leon - sul fatto che il rispetto delle minoranze e' un elemento chiave delle democrazie, specie in fase di transizione, oltre all'indipendenza della magistratura, e alla liberta' dei media e di espressione''. Di fronte alla crisi politica nel Paese ''il nostro messaggio - ha detto il rappresentante speciale Ue - e' che a questo punto e' importante creare un vasto consenso ed evitare lo scontro fra istituzioni, rimettendo sulla carreggiata giusta il processo costituzionale e il referendum''. (ANSAmed).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo