Turchia: "preoccupazione" Usa per blocco twitter

Presidente Gul non approva, vicepremier aggira divieto

21 marzo, 12:46

Ragazze turche navigano su internet con i loro tablet in un bar di Istanbul Ragazze turche navigano su internet con i loro tablet in un bar di Istanbul

(ANSAmed) - ISTANBUL - Il dipartimento di stato Usa ha espresso "preoccupazione" dopo la decisione del governo turco di bloccare twitter, riferisce la stampa di Ankara. "Siamo molto preoccupati da ogni ipotesi di chiusura delle reti sociali", ha indicato in una nota consegnata ai corrispondenti turchi la portavoce Jen Psaki. "Le democrazie - ha aggiunto - sono rafforzate dalla diversita' delle voci che si esprimono in pubblico".

La commissaria europea per le nuove tecnologie, Neelie Kroes, ha gia' condannato nella notte la decisione del governo turco che ha definito "senza fondamento, inutile e vile": "il popolo turco e la comunità internazionale vedranno questo, ha aggiunto, come una censura. Cosa che è davvero".

Disapprovazione per la decisione del governo e' stata espressa anche dal presidente turco Abdullah Gul, che ha criticato pubblicamente proprio su twitter la decisione presa la scorsa notte dal premier Erdogan. "Una chiusura totale delle reti sociali non puo' essere approvata", ha affermato Gul sul proprio account Twitter. "Spero che questa situazione - ha aggiunto - non duri a lungo".

Anche il vicepremier turco Bulent Arinc ha aggirato il blocco di Twitter pubblicando sulla rete sociale il proprio programma di lavoro della giornata, riferisce la stampa di Ankara. Diverse tecniche per aggirare il divieto sono state gia' messe a punto nel paese, rileva Hurriyet online. Non e' chiaro, precisa il giornale, se il gesto di Arinc sia o meno una critica implicita al blocco di twitter deciso da Erdogan dopo la pubblicazione sulla rete sociale di documenti e registrazioni che lo coinvolgono negli scandali di corruzione che scuotono il paese, alla vigilia delle cruciali amministrative del 30 marzo. Arinc, considerato un volto moderato nel governo islamico turco, ha gia' avuto divergenze con il capo del governo in particolare al momento delle rivolte di Gezi Park, quando aveva tentato di aprire un dialogo con i manifestanti nonostante l'intransigenza del premier.

Intanto il cofondatore di Twitter Jack Dorsey ha inviato questa mattina un messaggio agli utenti turchi spiegando come aggirare il blocco della rete sociale. In un tweet sull'account ufficiale della rete sociale (@policy), riferisce Hurriyet online, Dorsey ha consigliato di inviare Sms dai cellulari attraverso gli operatori Avea e Vodafone, iniziando con START e indirizzandoli rispettivamente ai numeri 2444 e 2555.(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo