Serbia-Austria: Kern, appoggio cammino europeo Belgrado

Cancelliere elogia ruolo crisi migranti e contributo stabilità

17 febbraio, 17:13

(ANSAmed) - BELGRADO, 17 FEB - Pieno appoggio alle aspirazioni di integrazione europea della Serbia e' stato espresso oggi dal cancelliere austriaco Christian Kern, che ha sottolineato al tempo stesso l'importante contributo dato dal governo serbo al mantenimento della stabilita' regionale nei Balcani.

Kern, da ieri sera in visita a Belgrado, ha incontrato oggi il premier Aleksandar Vucic e il presidente Tomislav Nikolic.

"La Serbia non e' nel cortile dell'Europa ma nel suo soggiorno, ed e' importante che si avvicini sempre di piu' all'Europa" - ha detto Kern in una conferenza stampa congiunta con Vucic.

In un periodo di grandi sfide e di gravi difficolta', cosa che vale anche per i Balcani, e' da apprezzare quello che Belgrado fa per mantenere la stabilita' nella regione.

"La stabilita' e' qualcosa di cui si deve parlare anche nell'Unione europea, e penso che a Bruxelles sia necessario parlare intensamente del cammino europeo della Serbia", ha affermato. A suo avviso la prima priorità e' la realizzazione di progetti infrastrutturali, a cominciare da ferrovie e autostrade, per collegare più facilmente i popoli dei Balcani. Il cancelliere austriaco ha poi elogiato il ruolo della Serbia nella crisi dei migranti, sostenendo la necessita' di accrescere per questo gli aiuti europei a Belgrado. L'Austria e' tra i principali investitori nel Paese balcanico dove operano centinaia di sue aziende che danno lavoro a migliaia di persone.

(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo