Mo: Olp, palestinesi appoggino sciopero fame prigionieri

Erekat, comunità condanni Israele. Terzo giorno di protesta

19 aprile, 14:26

(ANSAmed) - TEL AVIV, 19 APR - Il segretario generale dell'Olp Saeb Erekat ha chiesto ai palestinesi "ovunque siano di sostenere il movimento nazionale dei prigionieri nel loro sciopero della fame contro le illegali politiche razziste che violano gravemente la legge umanitarie internazionale e i diritti umani".

Erekat - che ha chiesto ad Israele di accelerare il rilascio dei detenuti in carcere - si è poi appellato alla Comunità internazionale, alle organizzazioni dei diritti umani e ai firmatari della Quarta Convenzione di Ginevra sostenendo che "è tempo di intraprendere azioni concrete" per costringere Israele "a rispettare i suo obblighi".

Erekat ha anche fatto appello al Tribunale Penale dell'Aja a "velocizzare l'inchiesta preliminare e di aprire un'immediata indagine su Israele per crimini di guerra".

Lo sciopero della fame di circa 1500 detenuti palestinesi - lanciato Marwan Barghuti, dirigente di Fatah e condannato in Israele a vari ergastoli - è entrato intanto nel suo terzo giorno. (ANSAmed)
© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo