Migranti: Tripoli, grazie Italia ma aiutateci per manutenzione

Delle motovedette, dice il capo operazioni Guardia costiera

31 maggio, 10:27

IL CAIRO - Nel ringraziare le autorità italiane per la cooperazione nel contrasto al traffico di esseri umani, il capo delle operazioni della Guardia costiera libica, colonnello Massoud Abdelsamad, ha auspicato che dall'Italia arrivino presto pezzi di ricambio e supporto alla manutenzione delle motovedette date a Tripoli per condurre questa lotta anche attraverso "operazioni congiunte" italo-libiche.
"Vorrei ringraziare molto le autorità italiane, e specialmente la Guardia costiera italiana: abbiamo una buona cooperazione fra noi", ha detto il colonnello commentando uno scontro a fuoco avuto l'altro ieri dai suoi uomini con dei trafficanti. "Siamo in contatto 24 ore al giorno e talvolta facciamo operazioni congiunte"", ha aggiunto Abdelsamad, contattato per telefono dall'ANSA.
"Le nostre imbarcazioni però hanno bisogno di pezzi di ricambio e manutenzione. Ci piacerebbe avere di nuovo qui in Libia, il prima possibile, il gruppo della Guardia di Finanza che lavora strettamente con noi dal 2010", ha detto ancora il colonnello riferendosi implicitamente ad un'unità che dovrebbe fare manutenzione in caso di problemi alle motovedette.
"Ci hanno promesso che il gruppo sarebbe venuto in Libia e ora lo stiamo aspettando affinchè ci sostenga", ha affermato Abdelsamad. "Possiamo fare operazioni congiunte fra la Guardia costiera libica, la Guardia di Finanza e la Guardia costiera italiana" e "ciò ci aiuterebbe parecchio", ha concluso il militare, il quale ha ricordato che i trafficanti, oltre ad essere pesantemente armati, dispongono anche di "motoscafi veloci". 

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo