Libia: ministro Esteri Tunisi riceve inviato Onu Salamé

Ribadito ruolo chiave iniziativa regionale sotto egida Onu

09 agosto, 19:42

(ANSAmed) - TUNISI, 09 AGO - Incontro oggi a Tunisi tra il ministro degli Esteri tunisino, Khemaies Jhinaoui, e l'inviato speciale del segretario generale delle Nazioni Unite in Libia, Ghassan Salamé per discutere degli ultimi sviluppi della situazione in Libia e gli sforzi per raggiungere una soluzione politica globale alla crisi.

Lo rende noto un comunicato del ministero degli Esteri tunisino, precisando nel corso dell'incontro si è discusso anche della road map dell'Onu in Libia per il futuro.

Jhinaoui ha ribadito il sostegno della Tunisia alla missione delle Nazioni Unite e la sua volontà di continuare a sostenere e fornire le strutture necessarie per le sue funzioni.

Il ministro degli Esteri tunisino ha illustrato inoltre i principali punti dell'iniziativa del presidente della Repubblica, Beji Caid Essebsi, sulla Libia e la Dichiarazione di Tunisi per una soluzione politica in Libia, firmata nella capitale nordafricana dai ministri degli Esteri di Tunisia, Algeria ed Egitto il 20 febbraio 2017, affermando il sostegno alla Tunisia a tutti gli sforzi miranti ad avviare un dialogo tra le parti in conformità con l'accordo politico sotto l'egida dell'Onu.

Da parte sua Salamé si è detto riconoscente con la Tunisia per il suo continuo sostegno alle Nazioni Unite, ribadendo la sua disposizione a proseguire il coordinamento e le concertazioni per una road map chiara per la stabilità in Libia.

(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo