Serbia: Nato, Vucic con gen. Marinelli conferma neutralita'

Impegno Belgrado a lavorare per pace e stabilita' nei Balcani

13 novembre, 19:50

(ANSAmed) - BELGRADO, 13 NOV - La posizione di neutralita' militare della Serbia insieme al suo impegno a lavorare per il mantenimento della pace, della sicurezza e della stabilita' nella regione balcanica sono stati ribaditi dal presidente Aleksandar Vucic, in un colloquio oggi a Belgrado con il generale italiano Cesare Marinelli, capo dell'Ufficio militare di collegamento della Nato in Serbia. Come ha riferito la presidenza in un comunicato, nell'incontro si e' parlato anche di una prossima visita che Vucic effettuera' al quartier generale della Nato a Bruxelles. "La Serbia e' un Paese neutrale e non aderira' ad alcuna alleanza militare. Quale stato indipendente e sovrano la Serbia intende collaborare con varie alleanze e Paesi, compreso il mantenimento di buoni rapporti con l'Alleanza Atlantica, allo scopo di garantire la pace, la sicurezza e la stabilita' nella regione", ha detto Vucic. Con il generale Marinelli, secondo il comunicato, il presidente ha esaminato una serie di attivita' e possibilita' concrete per migliorare la comprensione fra Serbia e Nato e rafforzare la collaborazione in vari campi. Nel colloquio e' stato al tempo stesso espresso l'auspicio che la prossima visita del presidente Vucic alla sede della Nato - nel corso della quale incontrera' il segretario generale Jens Stoltenberg e prendera' parte al Consiglio atlantico - confermera' il progresso nel dialogo politico e nella collaborazione pratica tra Serbia e Nato.

(ANSAmed)
© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo