Libano:corso 'caschi blu' italiani a esercito contro ordigni

Condotto da paracadutisti e unità cinofile

12 marzo, 19:12

(ANSAmed) - BEIRUT, 12 MAR - Si è svolto a Shama, nel sud del Libano, il primo corso condotto dai 'caschi blu' italiani dell'Unifil per l'addestramento delle forze armate libanesi per la difesa da ordigni improvvisati e ordigni inesplosi.

Il corso si è svolto nella base che ospita il comando del Settore ovest a guida italiana della forza dell'Onu al confine con Israele. Gli istruttori del Combat Support Battalion, su base 8 Reggimento guastatori paracadutisti, con il supporto degli assetti cinofili del Centro veterinario militare, hanno condotto l'attività con fasi teoriche e pratiche. Lo scopo era quello di fornire la preparazione necessaria per ridurre il rischio per le forze che operano sul terreno e per saper gestire eventuali incidenti.

Nell'ambito della missione Onu in Libano, il Combat Support Battalion è l'unità che garantisce il supporto alle forze di manovra assicurando unità per la bonifica degli ordigni, il contrasto alla minaccia chimica, biologica, radioattiva e nucleare (CBRN) e le comunicazioni per il contingente italiano e per tutte le nazioni operanti nel Settore ovest dell'Unifil.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo