Turchia: Ankara, stato emergenza non limita voto democratico

Replica a critiche di Alto commissario Onu per i diritti umani

10 maggio, 15:56

(ANSAmed) - ISTANBUL, 10 MAG - "Lo stato d'emergenza" dichiarato dopo il fallito golpe del 2016 in Turchia "non costituisce un ostacolo allo svolgimento di elezioni democratiche". A sostenerlo è il ministero degli Esteri di Ankara, replicando così in una nota alle critiche mosse ieri dall'Alto commissario Onu per i diritti umani Zeid Ra'ad al Hussein, secondo cui "è difficile immaginare come elezioni credibili possano svolgersi in un contesto che vede le opinioni dissenzienti e contro il partito al governo severamente sanzionate".

"In Turchia, le misure dello stato d'emergenza sono implementare solo contro i terroristi e i circoli legati al terrorismo. Non ci sono misure che limitano i diritti e le libertà dei nostri cittadini", sostiene invece Ankara, secondo cui le accuse sono mosse "sulla base di motivi puramente politici". Il governo turco sottolinea inoltre che "le elezioni si sono tenute anche in Francia sotto lo stato d'emergenza". Sotto lo stato d'emergenza, stima l'Onu, almeno 160mila persone sono state arrestate in Turchia. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo