Libia: telefonata Moavero-Sarraj, condoglianze e appoggio

Solidarietà italiana ad esecutivo libico dopo fatti di sangue

11 settembre, 17:06

(ANSAmed) - IL CAIRO, 11 SET - Il ministro degli Affari e della cooperazione internazionale, Enzo Moavero Milanesi, ha avuto un colloquio telefonico con il premier libico Fayez al-Sarraj in cui ha espresso condoglianze per i recenti fatti di sangue a Tripoli e e ribadito l'appoggio dell'Italia al suo esecutivo di accordo nazionale. Lo riferisce la pagina Facebook dell'Ufficio stampa di Sarraj con riferimento agli scontri fra milizie e all'attacco terroristico alla compagnia petrolifera nazionale (Noc). La nota di Tripoli riferisce che il ministro "ha ribadito l'appoggio del proprio Paese al governo di accordo nazionale, alla Libia e agli sforzi del presidente per l'instaurazione della sicurezza e la stabilità nel Paese".

Dal canto suo "il presidente ha ringraziato il ministro italiano per le sue condoglianze, per l'appoggio dell'Italia al governo di accordo nazionale e per gli sforzi" italiani "nel sostegno all'instaurazione della democrazia in Libia", riferisce ancora il testo dell'Ufficio stampa di Sarraj, capo del Consiglio presidenziale dell'esecutivo.

Il colloquio é avvenuto stamattina e Moavero "ha presentato le proprie condoglianze per le vittime dell'attentato terrorista che ha preso di mira la sede della Compagnia petrolifera nazionale" e per quelle "degli scontri armati che avevano avuto luogo di recente in località sud della capitale, Tripoli", premette la nota.

La telefonata ha riguardato anche "gli sviluppi della situazione politica in Libia, le relazioni bilaterali e i mezzi per sviluppare la cooperazione fra i due paesi amici".(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo