Yemen: Onu, accordo su cessate fuoco porto Hudayda

Guterres, intesa ha impatto enorme su aiuti umanitari

13 dicembre, 15:48

(ANSAmed) - RIMBO (SVEZIA), 13 DIC - Le parti yemenite hanno raggiunto un accordo per il cessate il fuoco nella città portuale di Hudayda, sul Mar Rosso, e il ritiro delle truppe dal porto. Lo ha annunciato il segretario generale dell'Onu, Antonio Guterres, alla cerimonia di chiusura dei colloqui. Nella conferenza stampa, nel castello Johannesberg di Rimbo, in Svezia, dove da una settimana sono in corso i colloqui inter-yemeniti, Guterres ha detto che l'accordo per il porto yemenita di Hudayda, sul Mar Rosso, prevede che la città sia messa sotto il controllo di una forza militare neutrale e che si avvii una tregua in tutta la regione di Hudayda. Servirà ora un nuovo round di colloqui per definire i dettagli di questo accordo e determinare quale forza neutrale sarà dispiegata eventualmente nel porto strategico. Hudayda è in mano agli insorti Huthi ed è da mesi sotto assedio da parte delle forze lealiste yemenite, sostenute dalla Coalizione a guida saudita e di cui fanno parte gli Emirati Arabi Uniti. Secondo Guterres, l'accordo di principio "avrà un impatto enorme sulla situazione umanitaria e sulla sicurezza". L'intesa su Hudayda, città dove transita l'80 per cento degli aiuti umanitari per tutto lo Yemen, "è stato tra i nodi più complicati che abbiamo dovuto affrontare", ha aggiunto. Da settimane il mediatore dell'Onu, Martin Griffiths, ha lavorato con le parti per convincerle a sedersi allo stesso tavolo dopo due anni di stallo negoziale e guerra ininterrotta.

Il prossimo round di negoziati inter-yemeniti tra insorti Huthi e forze lealiste sarà a fine gennaio. Non è stato ancora definito il luogo del prossimo incontro. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo