Tokyo, petroliere in Golfo Oman sono state attaccate

Lo annuncia il ministro del Commercio. A bordo carico nipponico

13 giugno, 13:00

(ANSAmed) - TOKYO, 13 GIU - "Le due petroliere nel Golfo di Oman sono state attaccate". Lo ha annunciato il ministro del Commercio nipponico, Hiroshige Seko, aggiungendo che le due petroliere trasportavano carichi "collegati al Giappone". "Ho avuto informazioni che le due navi con carico collegato al Giappone erano state attaccate vicino allo Stretto di Hormuz", ha detto Seko, proprio quando Shinzo Abe è in Iran come primo premier giapponese in visita dal 1979.

Seko, secondo i media nipponici, ha riferito di aver avuto poco prima un "meeting d'emergenza" al suo ministero dove ha "ricevuto una relazione sulla vicenda". "Ho dato istruzioni per l'adozione delle misure necessarie per affrontare la situazione, come la diffusione di avvisi ai settori di business preoccupati e riaffermando il sistema delle fornitura d'energia, continuando a lavorare alla raccolta meticolosa di informazioni", ha aggiunto il ministro.

Il Giappone importa la quasi totalità dei suoi 3 milioni di barili giornalieri di greggio dai Paesi del Golfo, a partire dall'Arabia Saudita. Dopo lo stop dei flussi dall'Iran, a causa delle minacce di sanzioni da parte degli Usa, Tokyo ha aumentato le importazioni da altri produttori dell'area, come Emirati arabi uniti e Qatar.(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo