Erdogan a Sarajevo, consegnateci i 'gulenisti' in Bosnia

Presidente turco partecipa a vertice regionale Seecp

09 luglio, 12:10

(ANSAmed) - SARAJEVO, 9 LUG - Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha chiesto alla dirigenza bosniaca la consegna di tutti i cittadini turchi ricercati da Ankara con l'accusa di collusione con il movimento fondato dal suo acerrimo avversario Fetullah Gulen, che vive in esilio negli Stati Uniti. Gulen è accusato da Erdogan di aver ispirato il tentato colpo di stato in Turchia nel 2016. Erdogan ha fatto tale richiesta in un incontro avuto ieri a Sarajevo con i tre membri della presidenza collegiale bosniaca - come riferito oggi dai media locali. Si tratta principalmente, stando ai media, di imprenditori e uomini d'affari turchi che operano in Bosnia-Erzegovina, e di persone legate a una università di Sarajevo. In tutto sarebbero otto le persone richieste da Ankara. "Mi impegnerò personalmente per risolvere questo problema", ha detto Milorad Dodik, il leader serbo-bosniaco che ha la presidenza di turno della presidenza collegiale bosniaca. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo