Netanyahu, mai più sgomberi di insediamenti, ebrei o arabi

Ma 'mente aperta' su proposte specifiche del piano Trump

11 luglio, 11:15

(ANSAmed) - TEL AVIV, 11 LUG - In un discorso tenuto nell'insediamento ebraico cisgiordano di Revavà, il premier israeliano, Benyamin Netanyahu, ha assicurato che non consentirà più sgomberi di insediamenti.

"Questo è il mio impegno, illimitato nel tempo", ha affermato. "Non consentiremo lo smantellamento di alcun insediamento nella Terra d'Israele, né di ebrei, né di arabi.

Noi non sradichiamo persone. Basta con queste scempiaggini.

Israele sotto la mia guida non ha ripetuto e non ripeterà errori del passato". Poco dopo, in un ricevimento organizzato dall'ambasciata dell'Egitto, Netanyahu ha però detto di essere ancora in attesa dell'"Accordo del secolo" elaborato dall'amministrazione Trump.

"Ciascuno - ha precisato - dovrebbe accoglierlo con un cuore aperto e con mente aperta, e prendere in considerazione proposte specifiche che vi fossero incluse". (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo