Tunisia: premier delega poteri a ministro Funzione pubblica

"Per non alterare il processo elettorale", ha detto Chahed

23 agosto, 13:37

(ANSAmed) - TUNISI, 23 AGO - Il primo ministro tunisino, Youssef Chahed, candidato alle elezioni presidenziali del prossimo 15 settembre ha annunciato in un discorso in tv di aver delegato, fino al termine della campagna elettorale, le proprie funzioni al ministro della Funzione pubblica, Kamel Morjane, come previsto dall'art.92 della Costituzione, che prevede che il premier possa delegare le sue funzioni a un ministro del suo governo in caso di impedimento provvisorio.

Chaled ha motivato la sua decisione con la "volontà di non alterare il processo elettorale" e ha precisato che non si tratta tecnicamente di dimissioni, le quali comporterebbero quelle di tutto il governo.

Il premier ha annunciato inoltre di aver rinunciato alla sua seconda nazionalità francese per conformarsi all'art.74 della Costituzione tunisina che prevede che i candidati alla presidenza in possesso di due cittadinanze debbano impegnarsi a rinunciare alla seconda nazionalità in caso della loro elezione alla massima carica dello Stato. Chahed ha invitato gli altri candidati in possesso di doppio passaporto a seguire il suo esempio e a rinunciare fin da ora alla seconda nazionalità, prima dello svolgimento delle elezioni.(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo