Israele: confermata espulsione direttore Human Rights Watch

L'Alta Corte, 'prove che ha perorato il boicottaggio di Israele'

05 novembre, 13:53

(ANSAmed) - TEL AVIV, 5 NOV - La Corte Suprema israeliana ha respinto oggi l'appello presentato dal direttore dell'ufficio israeliano di Human Rights Watch, Omar Shakir, contro la sua espulsione. Lo ha riferito la radio pubblica israeliana secondo cui Shakir, che è un cittadino degli Stati Uniti, ha adesso 20 giorni di tempo per lasciare Israele.

Secondo uno dei giudici, Neal Hendel, esistono prove sufficienti per confermare che Shakir ha sostenuto il movimento Bds di boicottaggio di Israele, malgrado egli abbia affermato il contrario. Dunque, ha aggiunto Hendel (citato da Haaretz), il ministero degli interni era autorizzato ad ordinare la sua espulsione. Hendel ha anche respinto la tesi della difesa secondo cui la sua espulsione rappresenterebbe implicitamente un avvertimento agli attivisti delle organizzazioni di difesa dei diritti civili. Human Rights Watch - ha precisato - non è ritenuta una organizzazione votata al boicottaggio di Israele e potrà scegliere un altro rappresentante al suo posto, purché non mantenga legami con il movimento Bds.(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo