Siria: colloqui Turchia-Unhcr sul rimpatrio dei rifugiati

Riunione ad Ankara, 'sforzi per ritorno volontario e sicuro'

29 novembre, 14:42

(ANSAmed) - ISTANBUL, 29 NOV - Una delegazione del governo turco ha incontrato oggi esponenti dell'Alto commissariato dell'Onu per i rifugiati (Unhcr) ad Ankara per discutere dei progetti di rimpatrio di parte dei 3,6 milioni di profughi siriani ospitati in Turchia con uno "status di protezione temporanea". Lo rende noto il Ministero degli Esteri di Ankara, precisando che si tratta della seconda riunione sul tema dopo quella tenuta lo scorso 11 novembre e che un nuovo incontro è fissato all'inizio del prossimo anno a Ginevra.

"Entrambe le parti hanno concordato sull'importanza e l'urgenza di portare avare sforzi comuni in modo mirato all'obiettivo, con la prospettiva di permettere un sicuro e volontario ritorno dei siriani", scrive il ministero turco in una nota. Il presidente Recep Tayyip Erdogan ha dichiarato di voler trasferire in una prima fase almeno un milione di siriani dal suo Paese nella zona di sicurezza passata sotto il controllo di Ankara dopo l'offensiva del mese scorso contro le milizie curde nel nord-est della Siria.(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo