Bosnia: Consiglio d'Europa, il campo di Vucjak va chiuso

Mijatovic in visita al centro profughi, 'situazione inaccettabile'

03 dicembre, 17:53

SARAJEVO - E' assolutamente inaccettabile e vergognosa la situazione nell'improvvisato campo profughi di Vucjak, nel nord-ovest della Bosnia Erzegovina, e deve essere chiuso quanto prima, anzi immediatamente. Lo ha detto Dunja Mijatovic, commissario per i diritti umani del Consiglio d'Europa che oggi ha visitato il campo.

"Non ho mai visto nulla del genere in tutta la mia carriera - ha detto Mijatovic citata dai media - mi vergogno come bosniaca-erzegovese". Le organizzazioni internazionali sollecitano da tempo la chiusura del centro per migranti di Vucjak privo delle più elementari condizioni igienico-sanitarie e nel quale attualmente soggiornano oltre 500 persone. "La situazione è peggiorata - ha detto Selam Midzic della Croce rossa di Bihac - con la prima nevicata che ha fatto cadere alcune tende, per non parlare della mancanza di riscaldamento mentre la temperatura scende sotto lo zero".

Da parte loro, i migranti per protesta hanno rifiutato oggi acqua e cibo, l'unico pasto caldo che ricevono, avviando così una sorta di sciopero della fame.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo