Attivisti Zaky, da Egitto propaganda per spaventare

Affermazioni su ingerenze per impedire denuncia crimini stato

14 febbraio, 16:40

(ANSAmed) - BOLOGNA, 14 FEB - "Le affermazioni su ingerenze esterne non sono altro che una propaganda nazionalista utilizzata per spaventare gli egiziani e impedire loro di esporre i crimini dello Stato egiziano". Così gli attivisti della campagna ufficiale di solidarietà a favore di Patrick George Zaky commentano all'ANSA la nota del presidente della Camera dei deputati egiziana, Ali Abdel Aal, che giudica "inaccettabile" l'intervento del presidente del Parlamento europeo David Sassoli a favore del ricercatore.

"L'Egitto è uno Stato che ha co-siglato diversi accordi sui diritti umani e questo, automaticamente, lo pone sotto la supervisione degli altri firmatari di questi accordi", proseguono gli attivisti della campagna ufficiale di solidarietà a favore di Zaky.(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo