Ministro Provenzano a seconda giornata Festival Giornalisti Med

Ci sarà anche la ministra della Giustizia albanese Etilda Gjonaj

01 settembre, 15:19

(ANSAmed) - ROMA, 01 SET - Attesi domani per la seconda giornata del Festival Giornalisti del Mediterraneo il ministro per il Sud Giuseppe Provenzano e la ministra alla Giustizia della Repubblica d'Albania Etilda Gjonaj, che si confronteranno sui temi di attualità con le grandi firme del giornalismo italiano sul palco di Largo Alfonsina a Otranto.

Alle ore 20.30 il ministro Provenzano presenterà insieme all'autrice, la giornalista Francesca Santolini (La Stampa), e Paolo Di Giannantonio (Rai Tg1) il libro "Profughi del clima" di Rubbettino Editore. "Migranti climatici - si legge nella quarta di copertina - rifugiati ambientali, eco profughi, indignados del clima: sono tante le espressioni per definire la nuova migrazione forzata che rischia di trasformarsi nella più grave crisi dei rifugiati dalla Seconda guerra mondiale. Un fenomeno in corso di cui nessuno parla e di cui nessuno si occupa davvero, con milioni di profughi 'fantasmi' per i quali nessun Paese prevede ancora uno status giuridico e il diritto d'asilo".

A seguire "Terra e Mare: il ruolo delle istituzioni e della società civile", con Barbara Valenzano, direttore Dipartimento Mobilità, Ecologia, Paesaggio, Ambiente della Regione Puglia; Alessandra Gallone, Commissione Ambiente del Senato della Repubblica; Pierpaolo Cariddi, sindaco di Otranto; Antonio Quarta, imprenditore; Francesco Confuorti, presidente Fondazione Advantage. Modera Gloria Indennitate della Gazzetta del Mezzogiorno.

Alle ore 22, ancora, "Società: diseguaglianza sociale tra donne e uomini", focus al quale parteciperanno Etilda Gjonaj, ministra della Giustizia della Repubblica d'Albania; Stella Sanseverino, consigliera di parità supplente della Regione Puglia; Francesco Mandoj, magistrato; Maria Pia Vigilante, avvocata. Modera Leda Cesari di Nuovo Quotidiano di Puglia. "Ho accolto con piacere l'invito degli organizzatori del Festival dei Giornalisti del Mediterraneo a portare l'esperienza albanese su un tema importante quale la parità di genere, per confrontarsi sulle sfide ancora in essere per raggiungere pienamente questo traguardo. Questo evento conferma ancora una volta l'indispensabile contributo e il ruolo chiave del giornalismo come promotore dei valori sociali nei Paesi del Mediterraneo, specie in Paesi come l'Albania che hanno affrontato un percorso di democratizzazione", il commento della ministra albanese Etilda Gjonaj.

In chiusura (ore 23.00), "Comunicare in tempo di crisi. Le testimoniane dei giornalisti" con Paola Moscardino (La 7), Paolo Di Giannantonio (Rai Tg1), Tiziana Prezzo (Sky Tg24), Gigi Spedicato, docente di Sociologia dell'Università del Salento.

Modera il giornalista Vincenzo Carriero.

Il Festival prevede, inoltre, un ciclo di seminari rivolti a geologi, ingegneri e avvocati sui temi dell'ambiente e della sostenibilità ambientale, che si svolgeranno la mattina al Castello Aragonese (ore 9.00/13.00). L'appuntamento di domani è "Ambiente: il ruolo della Regione Puglia nel Mediterraneo e Parlamento Europeo", con Barbara Valenzano, direttore Dipartimento Mobilità, Ecologia, Paesaggio, Ambiente, Paesaggio della Regione, Giorgia Barbieri, giurista in materia ambientale della Regione, Daniela Battista, ingegnere esperto in tema di ambiente e territorio, Alessio Piscotti, ingegnere esperto in tema di energia e ambiente. Modera la giornalista Rosaria Bianco. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo