Atene, sanzioni Ue se Turchia non cambia atteggiamento

Rispetto alla crisi nel Mediterraneo Orientale

10 settembre, 12:56

PARIGI - I leader dell'Unione europea, che si riuniranno a fine settembre, non avranno "altra scelta" che imporre "sanzioni significative" nei confronti della Turchia se il governo di Ankara non cambierà atteggiamento rispetto alla crisi nel Mediterraneo Orientale: questo il messaggio lanciato oggi dal premier greco, Kyriakos Mitsotakis, in un intervento pubblicato sul quotidiano Le Monde.
"Prima della fine del mese, i leader dell'Ue si riuniranno in sessione straordinaria per decidere cosa fare. Se la Turchia rifiuta di ascoltare la ragione entro quella data, non vedo altra scelta, per i miei colleghi leader europei, se non quella di imporre sanzioni significative".
Mitsotakis è oggi in Corsica per il Med-7, il summit dei Paesi mediterranei dell'Unione europea presieduto da Emmanuel Macron e al quale è atteso, tra gli altri, anche il premier Giuseppe Conte.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo