Da piramidi alla Kabbalah ciclo incontri svela misteri

A Siena viaggio alla scoperta della sapienza antica

21 settembre, 14:30

(ANSAmed) - SIENA, 21 SET - Dalle Piramidi alla Kabbalah, dalla figura di Ermete Trismegisto a quella dei grandi re delle civiltà antiche, è un vero e proprio viaggio alla scoperta della 'sapienza arcaica' in relazione ai tempi contemporanei quello che propone l'Associazione Archeosofica di Siena. Prende il via il prossimo sabato 24 settembre, 'L'Era del III Millennio'', il mini ciclo di conferenze ospitato nella sede dell'associazione. 'Le grandi piramidi: custodi della sapienza arcaica' è il tema del primo incontro. Da sempre, spiegano i promotori, 'le grandi piramidi affascinano studiosi, ricercatori, archeologi, appassionati di cultura egiziana e viaggiatori. Una passione che nasce sia dalla contemplazione della loro perfetta forma geometrica (di cui si ignorano ancora oggi i mezzi tecnici con cui è stata realizzata), sia dall'alone di mistero che rimane intorno al loro reale utilizzo'. E se le piramidi di Cheope, Chefren e Micerino (IV Dinastia), non fossero state tombe reali, a cosa sarebbero servite? Nel corso dell'incontro, fanno sapere, saranno proposte al pubblico spiegazioni alternative a quelle più comunemente note come quella dello storico e geografo arabo del decimo secolo Al-Ma'sudi, il quale avanzò la teoria secondo cui una di queste tre piramidi fosse considerata dagli egizi la 'Tomba-santuario di Thoth-Ermete', dio della sapienza. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo