Medicina: a Barcellona nuova terapia per sclerosi multipla

Prima mondiale terapia cellulare dendritica, usa sangue paziente

28 dicembre, 15:38

(di Francesco Cerri) (ANSAmed) - BARCELLONA, 28 DIC - Parte da Barcellona con molte aspettative la prima sperimentazione clinica sull'uomo di una nuova terapia cellulare per fermare la sclerosi multipla(SM), una grave malattia autoimmune che colpisce 3 milioni di persone nel mondo, 70mila in Italia.

Due team di ricercatori vareranno quasi contemporaneamente dal mese prossimo in due ospedali catalani, l'Hospital Clinic e il German Trias i Pujol 'Can Ruti', la prima applicazione all' uomo di una terapia cellulare dendritica finora sperimentata, con successo, solo sui topi. A volte definita "il cancro del sistema nervoso" la Sclerosi Multipla ha effetti devastanti sui malati, spinti verso la disabilità fisica e cognitiva. La terapia cellulare dendritica avviata dai ricercatori catalani usa il sangue dei pazienti per combattere il 'suicidio' del sistema immunitario provocato dalla SM. Le cellule dendritiche sono trattate in laboratorio fra l'altro con vitamina D3 e poi reiniettate nel paziente con la 'missione' di combattere l'attacco contro la mielina condotto dagli anticorpi 'devianti' dei linfociti B che porta all'infiammazione del tessuto nervoso, a lesioni e alla morte dei neuroni. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati
Vai al sito: EY

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo