Calcio: Napoli, Koulibaly e Giaccherini stendono il Bayern

Azzurri terzi nell'Audi Cup. Niente di grave per Ounas

03 agosto, 15:26

(ANSAmed) - NAPOLI, 3 AGO - La notte ha portato consiglio al Napoli che il giorno dopo il ko contro l'Atletico Madrid va a vincere 2-0 in casa di un Bayern Monaco privo di alcune stelle come Lewankdoski e Ribery e chiude al terzo posto l'Audi Cup. Una vittoria che dà coraggio e buoni segnali a Maurizio Sarri nell'avvicinamento al playoff di Champions League. Una vittoria firmata da Kalidou Koulibaly nel primo tempo e dal raddoppio di Emanuele Giaccherini nella ripresa. Sarri cambia sette elementi rispetto al match contro l'Atletico, partendo con Sepe in porta (che nella ripresa darà il posto a Rafael con Reina a riposo) dietro a una linea a quattro con Koulibaly e Maksimovic centrali e la coppia Maggio-Ghoulam sugli esterni. A centrocampo l'unico confermato è Hamsik con Diawara centrale e Zielinski a sinistra, mentre davanti il tridente di partenza è quello classico: Callejon, Mertens, Insigne. Il Bayern parte pressando molto alto ma il Napoli regge e comincia a imporre a tratti il proprio gioco, trovando presto il vantaggio con Koulibaky che al quarto d'ora si ritrova sui piedi una palla ribattuta dopo una punizione di Diawara e la mette in porta. Il Bayern reagisce, ci provano Renato Sanches e Friedl, ma la difesa azzurra regge e anzi il Napoli dà l'impressione di essere pericoloso in contropiede grazie a un Diawara già in ottima forma che si candida per una maglia da titolare in Champions League. Nella ripresa Sarri mette dentro Mario Rui per Ghoulam, Rog per Hamsik e Giaccherini per Insigne, ma il Napoli continua a dettare legge contro un Bayern che non sfonda. E così dopo dieci minuti gli azzurri trovano il raddoppio: Mertens semina il panico in area e appoggia sull'esterno per Callejon che pesca Giaccherini lasciato solo in area: per l'ex bianconero, che potrebbe anche restare in azzurro, è facile pescare l'angolino.

Nel finale, tra la girandola di cambi, il Napoli regge bene l'urto del Bayern pur passando al 442, con Pavoletti e Milik che entrano per Zielinski e Mertens. Una buona prova, ma anche una buona notizia per Adam Ounas, rimasto fuori dal match ma che ha riportato solo una distorsione di primo grado dopo il fallaccio subito da Godin nel match con l'Atletico Madrid. L'esterno franco-algerino tornerà ad allenasi in gruppo venerdì nel tour europeo degli azzurri che proseguirà domenica sera in Inghillterra, con l'amichevole contro il Bournemouth. Intanto, sul mercato, continua la trattativa tra il Napoli e il Manchester City per Zinchenko, il giovane esterno che Giuntoli vorrebbe portare a crescere alla corte di Sarri. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo