Archeologia: al via Borsa Paestum, espositori da 20 Paesi

Punto su turismo archeologico ma anche laboratori per scuole

13 novembre, 17:59

NAPOLI - Gli incontri con i direttori dei siti archeologici, i laboratori di Archeologia Sperimentale con le scuole, la mostra internazionale di tecnologie multimediali, interattive e virtuali, realizzata in collaborazione con l'Istituto di Scienze del Patrimonio Culturale del CNR. Sono solo alcuni dei momenti previsti nella XXII edizione della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico che si svolgerà da domani a domenica a Paestum.

Con i suoi 100 espositori di cui 20 Paesi esteri, la Borsa è sede del primo e più grande Salone espositivo al mondo dedicato al patrimonio archeologico e prevede un intenso programma con 12 eventi, 70 tra conferenze e incontri, con la partecipazione di 300 relatori e 100 operatori dell'offerta.

Alla conferenza di apertura di domani, coordinata dal fondatore e direttore della Borsa Ugo Picarelli, interverranno tra gli altri Mounir Bouchenaki Consigliere Speciale del Direttore Generale UNESCO, Alessandra Priante Direttore Regione Europa UNWTO, Corrado Matera Assessore Sviluppo e Promozione del Turismo della Regione Campania. A seguire spazio anche ai media con il corso di formazione "Il giornalismo dei Beni Culturali", mentre i tour operator italiani specialisti nel turismo archeologico della destinazione Italia interverranno alla Conferenza "ArcheoIncoming" dedicata al ruolo del turismo archeologico per lo sviluppo dei territori. L'incontro dal titolo "L'incoming del turismo archeologico: opportunità per lo sviluppo locale dei territori" in collaborazione con ENIT Agenzia Nazionale del Turismo, sarà anche l'occasione per presentare la ricerca "Patrimonio archeologico e turismo", anteprima della XXIII edizione del Rapporto sul Turismo Italiano a cura di CNR/IRISS.(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo