Eau riaprono a turisti internazionali dal 7 luglio

Controlli rigorosi e isolamento per chi risulta positivo a covid

23 giugno, 15:15

(ANSAmed) Napoli, 23 giu - Gli Emirati Arabi Uniti riaprono al turismo internazionale del 7 luglio, pur con una serie di controlli e restrizioni per chi arriva dall'estero. Le frontiere di Dubai e degli altri emirati erano chiuse dallo scorso 25 marzo e ora il Supremo Comitato per la Gestione di Crisi e Disastri degli Eau ha deciso che i residenti negli emirati possono tornare già da oggi, mentre dal 7 si riaprono gli accessi agli stranieri non residenti. Si può anche lasciare il Paese sempre che "i Paesi di destinazione accettino di ricevere i viaggiatori", impone l'ordinanza. Tutti coloro che arriveranno negli Eau dovranno produrre un certificato che mostra la negatività al covid19 nei 4 giorni precedenti allo sbarco o sottoposrsi a un test obbligatorio all'aeroporto. Chi risulterà positivo verrà invece isolato in una struttura pubblica a proprie spese per 14 giorni. Tra i flussi più forti figura quello dalla Gran Bretagna con 1,5 milioni di turisti inglesi a Dubai ogni anno. Lo scorso week end sono state anche riaperte le spiagge a Dubai con rigide misure di distanziamento sociale. Il dipartimento del Turismo di Dubai ha anche lanciato delle campagne internazionali per annuncire la riapertura e ha contatti con oltre 3000 partner nel mondo del settore turistico per preparare tutti alla nuova realtà. La campagna si svolge soprattutto sui social network, anche quelli rivolti ai giovani come Snapchat. "Con i viaggiatori sempre più prudenti - spiega al Gulf News Helal Saeed Almarri, direttore generale del Dubai Tourism - nella loro scelta di destinazione, apprezziamo l'impegno die nostri partener nel preparare il terreno per una ripartenza importante del turismo". (ANSA).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo