Corfù e Creta progettano piano per turismo più sostenibile

Isole Grecia tracciano strada per minore impatto nel dopo Covid

07 dicembre, 14:59

NAPOLI - Corfù e Creta hanno stretto un accordo con l'Associazione Internazionale delle Linee di Crociera (Clia) e con il Consiglio Globale del Turismo Sostenibile (Gstc) per valutare la loro condizione ambientale e stilare una road map per un turismo più sostenibile. Lo afferma il sito specializzato Greek Travel Pages, sottolineando che l'accordo prevede l'acquisizione e la valutazione di tutti i dati necessari per definire delle strade per uno sviluppo del turismo che sia rispettoso dell'ambiente.
Il processo è stato messo in moto nel periodo del covid19, quando il turismo internazionale è praticamente fermo e la Grecia si sta preparando alle sfide del 2021 quando la pandemia dovrebbe scemare con il vaccino e il turismo ripartire con una forte competizione tra le località turistiche internazionali.
L'analisi della sostenibilità parte in questo mese per Corfù e Creta e durerà cinque mesi con tre fasi diverse: una fase preparatoria per la ricerca e la raccolta dei dati, una seconda fase di valutazione con il coinvolgimento degli imprenditori del settore, e una terza fase di analisi finale e relazione sulle iniziative da prendere. "La Gsct - spiega l'amministratore delegato del consiglio del turismo sostenibile Randy Durband - apprezza la decisione di due località così popolari di prendere con grande serietà la decisione di migliorare la gestione ambientale delle loro destinazioni. Sarà molto importante anche la partecipazione della Clia".

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo