Turismo: Mappae, itinerari tra essenze e profumi in 6 Paesi

Dodici rotte tra Francia, Croazia, Malta, Cipro, Bosnia e Italia

10 marzo, 11:52

TORINO - Dodici itinerari turistici in sei paesi d'Europa sulle rotte delle erbe aromatiche e officiali. Un progetto, con fondi europei, messo a punto nel pieno della pandemia, con la speranza di una ripartenza non troppo lontana.
Un viaggio attraverso Francia, Croazia, Malta, Cipro, Bosnia Erzegovina e Italia, alla scoperta di 20 piante aromatiche, delle loro virtù e dei paesaggi dove crescono il basilico e la menta, il ginepro rosso e la ginestra, l'aneto e l'elicriso e tante altre erbe che si usano per la salute, la bellezza e in cucina. Il progetto europeo del bando Cosme è riassunto nell'acronimo MAPPAE (Medicinal and Aromatic Plant Pathways Across Europe) e propone 12 diversi itinerari, due per stato, 150 luoghi mappati, con pacchetti turistici modulari e componibili. Capofila per l'Italia l'associazione Le Terre dei Savoia e la start up Heritage.
"Insieme ai colleghi dei diversi paesi abbiamo ideato nuove rotte per mettere al centro il territorio e le persone - spiega Elena Cerutti, coordinatrice del progetto per l'Associazione Le Terre dei Savoia - I partner coinvolti hanno sviluppato un sito e un'app su un modello di turismo sostenibile, in vista del rilancio settore, oggi messo in ginocchio dalla pandemia".
Operatori e turisti potranno personalizzare l'itinerario sul sito mappae.eu o sull'app. Le rotte italiane portano tra le essenze del Piemonte, dove 140 aziende coltivano 30 varietà di erbe aromatiche e officinali, e i profumi della Liguria; gli altri itinerari sono tra i giardini di Malta, nell'isola croata 'dei profumi' di Lussino, nel parco naturale di Blidinje, in Bosnia, e nel Troodos Geo Park di Cipro, ricco di piante medicinali. 

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo