Algeria: 'contro il Profeta una campagna rabbiosa'

Presidenza contro Macron, 'le sue parole un attacco all'umanità'

27 ottobre, 11:30

(ANSAmed) - TUNISI, 27 OTT - L'Algeria reagisce ufficialmente al caso della pubblicazione da parte del francese Charlie Hebdo delle caricature sul profeta Maometto. L'Alto Consiglio Islamico (Hci), organismo dipendente dalla presidenza della Repubblica di Algeri, denuncia in una dichiarazione pubblicata sulla pagina ufficiale della presidenza, "una rabbiosa campagna" contro il Profeta.

"Siamo sorpresi e denunciamo la comparsa di una categoria che si discosta dai valori dell'umanità e della ragione" e che, "con il pretesto della libertà di espressione, mina l'Islam e il suo Profeta" e "prende in giro i simboli religiosi che le leggi internazionali obbligano a proteggere, essendo valori comuni a tutti i popoli e a tutte le religioni", scrive l'Hci. L'Alto Consiglio Islamico considera inoltre le parole di Emmanuel Macron "un attacco a tutta l'umanità", soprattutto "quando provengono da un rappresentante dello Stato che si vede garante dei valori di fratellanza, libertà e uguaglianza". L'Hci cerca tuttavia di placare gli animi invitando i musulmani a reagire con saggezza, "che è la sostanza stessa del jihad", e chiama a raccolta "i saggi di questo mondo, le organizzazioni religiose e dei diritti umani e le autorità di dialogo tra civiltà, per affrontare questo discorso estremista disumano e lavorare insieme per il trionfo della via della ragione che implica il rispetto dei simboli religiosi comuni e la lotta contro l'odio e il razzismo". (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo