Macron ammette, leader guerra d'Algeria fu ucciso

La morte di Ali Boumendjel passò all'epoca per un suicidio

03 marzo, 10:03

(ANSAmed) - PARIGI, 03 MAR - Emmanuel Macron ha ammesso che l'avvocato e leader nazionalista Ali Boumendjel fu "torturato e assassinato" dall'esercito francese durante la guerra algerina nel 1957 e che non si trattò dunque di un suicidio, come fu detto all'epoca. Lo ha annunciato l'Eliseo.

Questo riconoscimento "in nome della Francia", che il presidente ha annunciato ai nipoti di Ali Boumendjel ricevendoli ieri sera, è uno dei gesti di pacificazione raccomandati dallo storico Benjamin Stora nel suo rapporto sulla colonizzazione e la guerra algerina volto a risolvere le tensioni tra i due Paesi circa la memoria del conflitto. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo