Cargo saudita in porto Genova, trovato accordo con sindacati

Tolti da carico Bahri Yambu generatori considerati 'borderline'

20 maggio, 16:18

(ANSAmed) - GENOVA, 20 MAG - Sono stati portati al deposito di merci varie i due generatori della Teknel, che avrebbero dovuto essere imbarcati questa mattina sulla nave saudita Bahri Yambu, che ha attraccato all'alba al porto di Genova. Proprio la presenza dei due generatori, considerati dai sindacati e dai lavoratori portuali merce 'borderline' tra il civile e il militare, ha causato lo sciopero dei lavoratori e il presidio dei pacifisti per tutta la mattina davanti al terminal GMT. Dopo l'incontro in Prefettura tra autorità portuale e sindacati, è stato raggiunto un accordo: "Abbiamo concorso tutti insieme ad approfondire questo argomento e a trovare una soluzione per questa criticità - ha spiegato al termine dell'incontro il prefetto Fiamma Spena - I generatori non saranno caricati in attesa di accertamenti che saranno svolti dall'agenzia delle Dogane e di altri soggetti con competenze specifiche come la Guardia di Finanza".(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo