Bin Salman, pronti a forte aumento prezzi petrolio

Principe saudita, se il mondo non interverrà contro l'Iran

30 settembre, 16:37

(ANSAmed) - ROMA, 30 SET - "Se il mondo non intraprende un'azione forte e ferma per scoraggiare l'Iran, vedremo ulteriori escalation che minacceranno gli interessi mondiali".

L'avvertimento arriva dall'erede al trono saudita, il principe Mohammed bin Salman in un'intervista al programma Usa '60 Minutes'. Con una minaccia precisa: "le forniture di petrolio saranno interrotte e i prezzi saliranno a numeri tanto elevati come non abbiamo mai visto", ha detto commentando l'attacco alle raffinerie saudite che Riad ha attribuito a Teheran.

Bin Salman ha affermato che la regione del Medio Oriente "rappresenta circa il 30% delle forniture energetiche mondiali, circa il 20% dei traffici commerciali globali, circa il 4% del Pil mondiale". "Immaginate che tutte queste tre cose si fermino.

Ciò significa un collasso totale dell'economia globale, e non solo dell'Arabia Saudita o dei paesi del Medio Oriente", ha ammonito il principe. L'Iran ha negato qualsiasi coinvolgimento negli attacchi alle strutture petrolifere dell'Arabia Saudita all'inizio di settembre, che ha provocato la riduzione di circa il 5% della fornitura mondiale di petrolio ed ha fatto salire i prezzi del greggio.(ANSAmed)
© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo