Coronavirus: Mecca riapre a pellegrinaggi,ma numeri limitati

Dopo 7 mesi di chiusura. Solo 6.000 fedeli al giorno

02 ottobre, 12:14

(ANSAmed) - RIAD, 02 OTT - L'Arabia Saudita riaprirà il sacro sito della Mecca ai fedeli che vogliono compiere il pellegrinaggio dell'umrah da domenica prossima, ma il numero di fedeli ammessi sarà limitato, e si saranno rigide misure di sicurezza contro il coronavirus. Il sito era stato chiuso sette mesi fa.

L'umrah è il pellegrinaggio che i musulmani possono compiere in qualsiasi momento dell'anno, e normalmente attrae milioni di persone alla Mecca. La riapertura, ha detto il ministro per l'Hajj (pellegrinaggio che si può compiere solo in un mese designato del calendario lunare) Mohammad Benten, avverrà in tre fasi: nella prima verranno ammessi solo 6.000 fedeli, tra cittadini sauditi e residenti, ogni giorno. Attorno alla Kaaba - la struttura cubica all'interno della Grande Moschea - i 6.000 potranno pregare seguendo percorsi che garantiscono il distanziamento.

Il 18 ottobre, il numero di persone ammesse salirà a 15.000 (40.000 in tutta la Grande Moschea) al giorno, e il primo novembre a 20.000 (60.000 nella moschea). La decisione di riaprire ai pellegrinaggi è stata presa "per rispondere alle aspirazioni dei musulmani in patria e fuori" che vogliono prendere parte ai rituali e visitare i sacri siti, aveva detto il mese scorso il ministero dell'Interno, precisando che la riapertura totale avverrà solo una volta che il coronavirus sarà stato sconfitto. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo