Terremoto in Albania, almeno 9 morti, centinaia di feriti

Crollati 2 alberghi a Durazzo. Gli aiuti anche dall'Italia

26 novembre, 11:41

(ANSAmed) - TIRANA, 26 NOV - Almeno nove morti e oltre 300 feriti sono il bilancio ufficiale, ancora del tutto provvisorio, delle vittime del terremoto di magnitudo 6.5 che ha colpito la costa nord del'Albania, viccino a Durazzo, la scorsa notte. Una scossa che ha creato paura fino in Puglia e Basilicata.

Almeno due alberghi sono crollati a Durazzo e si teme che ci siano molte vittime sotto le macerie. Gli operatori del soccorso hanno detto di aver ricevuto, ad ora, circa 400 richieste di intervento. Le autorità albanesi hanno deciso di chiudere tutte le scuole a Tirana, Durazzo e Lezhe. I feriti sono stati ricoverati negli ospedali di Durazzo e Tirana.

Alla scossa della notte ne sono seguite altre due. La seconda, alle 8.27, ha avuto un epicentro a 21 km a sudovest di Mamurras, con ipocentro a 10 km di profondità.

Una scossa di magnitudo 5.4 ha poi colpito questa mattina alle 10:19 la Bosnia-Erzegovina, rende noto l'Istituto geofisico americano (Usgs) precisando che l'epicentro del sisma è stato rilevato a 6 km a sudest di Blagaj - nel sudovest del Paese - e l'ipocentro a 10 km di profondità. Per ora non si hanno notizie di danni o vittime. Intanto, la ministra della Difesa albanese, Olta Xhacka, ha detto che finora si sono registrate nella zona oltre 100 scosse di assestamento. "Dall'Italia sono partiti i primi aiuti. Il premier Conte ha inviato aerei con delle unità speciali", lo ha annunciato il premier albanese Edi Rama. Anche la Grecia ha inviato aerei, ha aggiunto il premier, sottolineando che anche i presidenti francese Emmanuel Macron e turco Recep Tayip Erdogan hanno dato la loro disponibilità ad assistere il Paese. Dal Kosovo intanto sono partite le unità del genio. "Tutti gli amici dell'Albania si stanno attivando rapidamente", ha concluso Rama.

"Siamo pronti ad aiutare gli amici albanesi", ha detto il ministro delle Politiche Comunitarie Enzo Amendola.

"Abbiamo attivato l'Unità i crisi e allo stato no ci risulta nessun italiano coinvolto. Ai cittadini albanesi va tutta la nostra solidarietà per un evento che è stato sentito anche dagli abitanti delle regioni del Sud Italia", ha detto il ministro degli esteri Luigi Di Maio ad Agorà su Rai 3. Proseguono intanto le operazioni di soccorso sia a Durazzo sia a Thumana. Il premier albanese Edi Rama ha parlato su Facebook di "momenti drammatici, in cui bisogna mantenere la calma e stare vicini l'uno all'altro per affrontare questo colpo", sottolineando che "tutte le strutture dello Stato sono operative per salvare ogni possibile vita".

Secondo i dati dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) italiano e del servizio geologico statunitense Usgs, il sisma ha avuto ipocentro a circa 10 km di profondità ed epicentro tra Shijak e Durazzo. La scossa è stata distintamente sentita anche nella capitale Tirana, dove la gente è scesa in strada in preda al panico. Una seconda scossa, di magnitudo 5.4, è stata registrata questa mattina alle 07:08 ora locale (la stessa ora in Italia) nel nordovest dell'Albania. lo rende noto l'Istituto geofisico americano (Usgs). Il terremoto è stato rilevato ad una profondità di 10 km con epicentro a circa 22 km da Mamurras. Nel complesso le scosse registrate finora nel Paese sono quattro, di magnitudo tra 5.1 e 6.4. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo