Migranti: Slovenia, scontro polizia-Commissario informazione

Chiedeva chiarimenti su trattamento stranieri, lo querelano

15 gennaio, 11:37

(ANSAmed) - LUBIANA, 15 GEN - La polizia slovena ha presentato una querela presso il tribunale amministrativo contro il Commissario per l'informazione, Mojca Prelesnik, che aveva invitato le forze di sicurezza a rendere pubblici i documenti sul trattamento riservato ai migranti al confine con la Croazia.

Secondo Prelesnik, il trattamento e le procedure per le richieste di asilo non sono state in linea con il diritto internazionale poiché tutte le domande sono state prese in considerazione a prescindere dal paese di provenienza. A rendere nota la querela è il quotidiano Dnevnik, che aveva chiesto accesso agli atti insieme ad Amnesty International Slovenia, ottenendo solo una parziale apertura. Come scrive il quotidiano, nel 2018 la polizia aveva impedito ad alcuni migranti di fare richiesta d'asilo, pur avendone diritto, e li aveva mandati in Croazia, pur senza una base legale per il respingimento. Il sospetto è sorto dopo le testimonianze raccolte da alcuni migranti, ora in Bosnia Erzegovina, ma la polizia respinge l'accusa e nega l'accesso completo ai documenti per ragioni di sicurezza sia della Slovenia che dell'Unione europea. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo