Coronavirus: Croazia,'crescita contagi per folla vacanzieri'

Ministro interno su casi importati,'non esclusa guerra turistica

13 agosto, 12:14

(ANSAmed) - ZAGABRIA, 13 AGO - Il balzo dei nuovi di contagi da coronavirus nei giorni scorsi in Croazia "va interpretato anche tenendo conto che il Paese in questo momento ha tra il 20 e il 25% in più di persone che vi soggiornano rispetto agli altri mesi dell'anno, dato che ad oggi ci sono circa 830 mila turisti sulla costa adriatica croata". Lo ha affermato in un'intervista alla tv pubblica HTV il ministro degli Interni croato, Davor Bozinovic, che è capo dell'Unità di crisi della Protezione civile. Ieri la Croazia ha registrato 130 nuovi contagi, numero secondo solo ai dati dell'11 luglio quando i positivi al Covid-19 erano stati 140, mentre in media tra giugno e luglio se ne erano registrati tra i 30 e i 60 al giorno. Interrogato sulla possibilità che alcune informazioni, circolate sulla stampa estera, di turisti contagiati al rientro dalle vacanze in Croazia possano essere anche parte di campagne di altri Paesi nella battaglia per accaparrarsi il maggior numero di turisti, il ministro non ha escluso questa ipotesi.

"Certo che tutti stanno lottando per ogni turista, come anche per far rimanere i propri connazionali nei rispettivi Paesi, per far sì che non spendano i loro soldi all'estero", ha osservato Bozinovic. "La Croazia - ha aggiunto - ha messo in atto misure con la quali è riuscita anche questa estate ad attirare una buona parte dei visitatori tradizionalmente fedeli alla nostra costa". Secondo il ministro, le autorità epidemiologiche hanno ricevuto alcune notifiche ufficiali da altri Paesi di persone contagiatesi durante le vacanze in Croazia, ma molte meno rispetto ai casi riferiti dalla stampa estera. "Ci sono stati esempi in cui la Croazia, seguendo notizie di infetti riportati dai media, ha contattato le autorità in questi Paesi di origine dei turisti, e finora non si è mai avuta una conferma ufficiale", ha concluso Bozinovic. Sebbene nell'intervista non si sia fatta menzione di alcun Paese concreto, la maggior parte delle notizie di contagi importati da vacanzieri di ritorno dalla Croazia riguarda Italia, Slovenia e Austria. (ANSAmed).

(ANSA).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo