Egitto: Corte Ue conferma congelamento beni Mubarak

Tribunale respinge ricorsi e conferma decisioni del Consiglio

22 novembre, 11:39

(ANSAmed) - BRUXELLES, 22 NOV - Il Tribunale dell'Unione europea ha confermato la decisione del Consiglio dell'Unione europea di congelare i beni dei membri della famiglia dell'ex presidente egiziano Hosni Mubarak, deposto a seguito delle proteste a inizio 2011. Il Consiglio, per adottare tale decisione, disponeva di elementi sufficienti riguardanti il contesto politico e giudiziario in Egitto e i procedimenti giudiziari cui erano sottoposti i membri della famiglia Mubarak. Il tribunale con le sue odierne sentenze ha respinto i ricorsi. Entro due mesi a decorrere dalla data della sua notifica, può essere proposta un'impugnazione contro la decisione del Tribunale, limitata alle questioni di diritto. A seguito degli accadimenti politici avvenuti in Egitto a partire dal gennaio 2011, il Consiglio dell'Unione europea aveva adottato, il 21 marzo 2011, una decisione concernente misure restrittive nei confronti di determinate persone ritenute responsabili dell'appropriazione indebita di fondi statali egiziani e di persone a esse associate. La decisione, che mirava al congelamento di tutti i beni di queste persone nell'Unione, si inscriveva nell'ambito di una politica di sostegno a una transizione pacifica verso la formazione di un governo civile e democratico in Egitto, fondato sullo Stato di diritto. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo