Siria: Italia sostiene rifugiate in Giordania, Libano,Egitto

Cooperazione mirata a donne su violenza genere e emancipazione

05 dicembre, 14:10

(ANSAmed) - AMMAN, 5 DIC - L'Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS) ha lanciato un programma umanitario per aiutare i rifugiati siriani e le comunità di ospitalità di Giordania, Libano ed Egitto. Il programma è incentrato sulla lotta alla violenza di genere, i diritti e la sicurezza. Il programma regionale è stato lanciato ufficialmente da Amman, in un Paese che ospita circa 11,2 milioni di rifugiati siriani che hanno lasciato il loro Paese in cerca di sicurezza e stabilità. Il progetto si intitola 'Assistenza e rafforzamento per le donne e le ragazze siriane rifugiate nelle comunità che le ospitano in Egitto, Giordania e Libano", dura tre anni e rappresenta parte dello sforzo per affrontare i problemi dei rifugiati e delle comunità che li ospitano. L'iniziativa è pensata per aiutare circa 10.000 persone tra donne e bambini e si avvarrà di esperti internazionali per fornire sostegno, strumenti di sviluppo e capacità di emancipazione per i partecipanti. Il progetto prevede anche un rafforzamento economico portato avanti dall'Oxfam e dall'Aics puntato alla cooperative sociali e a piani di microcredito.

L'obiettivo è alleviare la povertà e aiutare le famiglie nelle comunità più marginali a seguito del declino del sostegno degli aiuti internazionali ai rifugiati siriani. L'Onu sosterrà l'iniziativa per migliorare l'accesso a una migliore salute sessuale e riproduttiva, ma anche la formazione delle donne per far sentire la loro voce nei Paesi ospiti da un punto di vista civile e di costruzione dei processi di pace.

(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo