Egitto: ministero, uccisi 12 terroristi 'Hasm' al Cairo

Ma non sarebbero collegati ad attentato contro pullman turisti

20 maggio, 11:58

(ANSAmed) - IL CAIRO, 20 MAG - Meno di 24 ore dopo l'esplosione della bomba che ha ieri colpito un pullman di turisti sudafricani causando 17 feriti, all'alba di oggi le forze di sicurezza egiziane hanno compiuto due raid al Cairo uccidendo 12 presunti terroristi del gruppo "Hasm" e che sarebbero dunque legati alla Fratellanza musulmana.

E' quanto emerge da un comunicato del ministero dell'Interno egiziano che comunque non considera gli uccisi nei due sobborghi del Cairo come gli autori dell'attentato. Il comunicato definisce le irruzioni "un colpo preventivo contro la formazione dei Fratelli terroristi per sventare loro complotti". I raid sono stati compiuti dopo che "quadri dell'ala armata" dei Fratelli musulmani "all'estero avevano impartito istruzioni a elementi di 'Hasm'" per compiere attentati ("operazioni aggressive").

Una fonte della sicurezza ha precisato che i raid sono stati compiuti "all'alba" di oggi. Il comunicato precisa che il primo ha riguardato un appartamento nel sobborgo orientale "Città del 6 ottobre": i terroristi avrebbero "aperto il fuoco e le forze dell'ordine a loro volta hanno risposto uccidendo sette elementi". Sono state sequestrate fra l'altro "quattro armi automatiche" e materiale "per la fabbricazione di ordigni".

Nell'altro lato della megalopoli, in un appartamento del sobborgo di Shorouk, in uno scontro a fuoco sono stati inoltre uccisi cinque terroristi, sostiene il ministero segnalando il sequestro fra l'altro di "cinque armi automatiche" e quattro ordigni, di cui due "innescati". (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo