Arte, trittico di Piccaia su Iside in mostra a Venezia

L'ispirazione nata al Cairo per opera del 'Pei's World'

29 maggio, 10:54

Piccaia, Trittico di Iside Piccaia, Trittico di Iside

(ANSAmed) - IL CAIRO, 28 MAG - La storia millenaria egiziana e soprattutto la dea Iside sono l'ispirazione di un'opera del pittore Giorgio Piccaia che è esposta in una collettiva in mostra a Venezia durante tutto il periodo della Biennale.

Come annunciato questo mese, si tratta di un "Trittico Iside, triangoli su labirinto nero, linee su labirinto bianco, triangoli su labirinto bianco" che costituisce l'unica opera 'europea' esposta alla mostra dal titolo "Pei's World. A brief history of a Chinese gallery in Italy".

Le altre installazioni e dipinti della collettiva curata dal critico Luca Beatrice ed in mostra fino al 24 novembre presso lo spazio Thetis all'Arsenale di Venezia sono infatti di cinque artisti extraeuropei.

Piccaia ha confermato ad ANSAmed di aver "molto dipinto su carta di papiro" inseguito alle ispirazioni avute al Cairo dove nel febbraio scorso, su un muro di cemento di fronte all'ingresso dell'ambasciata d'Italia, ha realizzato un murales.

"Nella capitale egiziana - ha ricordato l'artista - ho avuto la fortuna di visitare il laboratorio di papiri del Museo egizio e di parlare a lungo sulla straordinaria cultura egizia con il direttore dell'Istituto italiano di cultura Paolo Sabbatini e con l'egittologa Giuseppina Capriotti", manager delle missioni archeologiche italiane in Egitto. Giorgio Piccaia è nato a Ginevra nel 1955 ma con base in provincia di Novara. Negli anni Ottanta è stato performer, editore e attivista nel gruppo teatrale di Jerzy Grotowski e ora ha atelier ad Agrate Conturbia (Novara), Lido di Camaiore (Lucca) e a Tuglie (Lecce). (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo