Egitto, decuplicheranno i requisiti per le banche

Patrimonio Alexbank (Intesa) dovrà superare i 260 milioni

28 maggio, 14:09

(ANSAmed) - IL CAIRO, 28 MAG - I requisiti di capitale per le 33 banche operanti in Egitto, dove l'unica 'italiana' è Alexbank, controllata dal gruppo Intesa Sanpaolo, potrebbero decuplicarsi a 5 miliardi di sterline egiziane (più di 260 milioni di euro). Lo prevede la nuova legge bancaria egiziana che, qualora approvata, triplicherebbe anche a 150 milioni di dollari i requisiti minimi di capitale per le banche straniere attive in Egitto con proprie filiali come Citibank e First Abu Dhabi Bank.

La circostanza viene segnalata da fonti finanziarie al Cairo che rimandano a indiscrezioni pubblicate di recente dall'agenzia ufficiale, la Mena, citando anonimi responsabili della Banca centrale egiziana, e da altri media.

Alexbank, che come la maggioranza delle banche egiziane si troverà al di sotto dei nuovi limiti, avrà tre anni per adeguarsi aumentando il capitale ai nuovi minimi. Comunque, come emerso da varie fonti citate da media, le maggiori banche egiziane tra cui Alexbank non avranno problemi ad aumentare il capitale attingendo da utili pregressi e riserve, mentre altre dovranno ricorrere a fonti alternative.

Monte dei Paschi di Siena (Mps) è attiva in Egitto con un ufficio di rappresentanza, tipo di struttura che ha anche Intesa Sanpaolo e che ovviamente non ha bisogno di requisiti patrimoniali.(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo