Libia: Emirati, sì al piano egiziano, forze straniere via

Mentre forze governo Tripoli proseguono operazioni militari

08 giugno, 15:16

(ANSAmed) - ABU DHABI, 8 GIU - Gli Emirati Arabi Uniti, alleati dell'Egitto sul fronte di Haftar nella guerra in Libia, hanno dato il loro sostegno all'iniziativa di pace promossa dal Cairo. L'iniziativa egiziana "rafforza lo slancio arabo e internazionale per un immediato cessate il fuoco, il ritiro delle forze straniere e un ritorno al processo politico", ha twittato oggi il Ministro degli Esteri Anwar Gargash. "La comunità internazionale non può accettare la continuazione dei combattimenti", ha aggiunto, insistendo sulla "legittima preoccupazione" nel vedere delle "milizie" prendere il potere.

Finora le forze fedeli al governo di Tripoli hanno respinto la proposta egiziana, che prevedeva per iniziare un cessate il fuoco a partire da oggi, anzi stanno continuando le operazioni militari per riconquistare Sirte, con il supporto della Turchia e, sul terreno, di miliziani siriani. Proprio la crescente influenza di Ankara in Libia è il motivo principale di preoccupazione per gli Emirati, ma anche dell'Egitto.(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo