Egitto e Grecia, accordo su frontiere marittime

Creata zona economica esclusiva in chiave anti-Turchia

06 agosto, 17:57

(ANSAmed) - IL CAIRO, 6 AGO - Egitto e Grecia hanno firmato "un accordo che traccia le frontiere marittime" fra i due stati e "crea una zona economica esclusiva fra i due Paesi".

Lo riferiscono media ufficiali egiziani dopo un incontro al Cairo fra il ministro degli Esteri egiziano Sameh Shoukry e il collega greco, Nikos Dendias che hanno sottolineato il senso politico e anti-turco dell'iniziativa.

Shoukry, in una conferenza stampa congiunta con il collega e trasmessa in tv, ha sottolineato che l'intesa "riflette le relazioni privilegiate fra i due Paesi e consente di trarre profitto dalle risorse che si trovano nell'area", in particolare gli idrocarburi. Dal canto suo il ministro greco ha affermato che questa intesa è "l'opposto" di quella firmata l'anno scorso fra Turchia e governo libico di Tripoli, la quale "andrebbe gettata nel cestino".

"Le relazioni fra l'Egitto e la Grecia sono un fattore importante per il mantenimento della sicurezza e stabilità nell'est del Mediterraneo", ha detto Shoukry con implicito ma chiaro riferimento alla Turchia. Dendias, sempre riferendosi implicitamente ad Ankara, ha detto che l'accordo firmato oggi "segna una nuova tappa delle relazioni strette fra i due Paesi" consentendo loro "di far fronte, fianco a fianco, a tutte le sfide".

Il ministro ha esortato "tutti gli Stati a seguire il modello dell'accordo Egitto-Grecia", "tracciando le frontiere marittime nel rispetto del diritto internazionale". (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo