Egitto: Sisi, punizione dissuasiva per il disastro

Presidente, da infliggere a chiunque abbia causato l'incidente

26 marzo, 17:01

(ANSAmed) - IL CAIRO, 26 MAR - Il presidente egiziano Abdel Fattah al-Sisi, in un messaggio rilanciato dal proprio account Twitter sul disastro ferroviario nel governatorato di Sohag, ha promesso "una punizione dissuasiva per chiunque abbia causato questo doloroso incidente per negligenza, corruzione o qualcosa di simile", da infliggere "senza eccezioni, ritardo o procrastinazione".

"Il dolore nei nostri cuori oggi non farà che aumentare la nostra determinazione a mettere fine a questo tipo di catastrofi", ha scritto ancora il capo di Stato egiziano in un altro tweet. Oltre alle condoglianze, Sisi ha prospettato a parenti delle vittime "un indennizzo adeguato" e ha reso noto di aver ordinato alle "strutture coinvolte di prendere tutte le misure necessarie" a tal fine.

Intanto è salito a 91 il numero di feriti del disastro ferroviario di Sohag, come riporta la pagina Facebook del Ministero della Salute egiziano confermando che i morti sono 32.

Secondo un annuncio dell'Autorità nazionale delle Ferrovie egiziane ripreso dall'agenzia Mena, a provocare la collisione dei due convogli è stato "l'utilizzo di un freno di emergenza da parte di persone sconosciute" in uno dei due treni.(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo