World Urban Forum, una visione comune per città del futuro

Riunione di 6 giorni ad Abu Dhabi, focus sulla sostenibilità

10 febbraio, 13:28

(ANSAmed) - ROMA, 10 FEB - E' in corso ad Abu Dhabi la decima edizione del World Urban Forum che accoglie migliaia di persone arrivate da tutto il mondo per discutere del futuro delle città.

Il World Urban Forum (WEF) è un incontro semestrale, istituito nel 2001 dalle Nazioni Unite, per affrontare le questioni più urgenti del mondo: la rapida urbanizzazione e il suo impatto sulle comunità, le città, le economie, i cambiamenti climatici e politici. Cinque sono quest'anno i tavoli tecnici del Forum: i giovani, le donne, le comunità di base, i governi e le imprese locali e regionali.

"Condividiamo una visione comune di città sostenibili e sicure ma è necessario andare avanti perché l'urbanizzazione è inarrestabile", ha dichiarato Maimunah Mohd Sharif, direttore esecutivo dell'Agenzia delle Nazioni Unite per gli Affari urbani, aprendo la riunione di sei giorni, che si tiene per la prima volta in un Paese arabo. Il rappresentante Onu ha, dunque, invitato i partecipanti dei cinque tavoli tecnici a concentrarsi sul raggiungimento di risultati concreti. La giovane attivista ugandese per il clima e fondatrice del gruppo d'azione giovanile 'Fridays for Future', Leah Namugerwa, ha dichiarato: "sono qui per promuovere azioni volte a garantire che i bambini e i giovani siano veramente rappresentati nei vostri processi decisionali. Dobbiamo agire e presto perché non c'è più tempo da perdere". "Per favore - ha implorato - intraprendete seriamente l'azione per il clima". A lei ha risposto Joyce Msuya, vice direttore esecutivo del Programma delle Nazioni Unite per l'Ambiente (Unep) che ha sostenuto: "I giovani hanno un ruolo enorme da svolgere nell'esprimere la volontà politica. È ora che ci fidiamo dei giovani. Sono pronti ad ascoltare, connettersi, imparare e guidare".

Victor Kisob, vicedirettore esecutivo delle Nazioni Unite-Habitat, ha sottolineato che la creazione di città sostenibili e ben funzionanti richiede finanziamenti massicci e che questa dovrebbe essere trasformata in un'opportunità per investitori. L'amministratore delegato della banca Hsbc Amanah Malaysia, Arsalaan Ahmed, ha sostenuto che il settore privato può e deve fornire il capitale finanziario internazionale necessario per garantire la sostenibilità. Juan Ramon Lazcano de la Concha, vicesindaco della città di Santa Cruz de Tenerife, nelle Isole Canarie, Spagna, ha detto che la flessibilità sarà necessaria in futuro. "Dobbiamo generare la capacità di resistere, cambiare, riformare e adattarci a tutto ciò che ci attende. Ci saranno nuovi rapporti di lavoro e nuovi modi di vivere sul pianeta, e queste saranno le sfide del futuro", ha concluso.(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo