Mufti Gerusalemme,'visitatori da Emirati non sono benvenuti'

Non graditi se arrivano grazie alla normalizzazione con Israele

22 ottobre, 16:30

(ANSAmed) - TEL AVIV, 22 OTT - Le visite nella Spianata delle Moschee di Gerusalemme da parte dei cittadini degli Emirati arabi uniti e del Bahrein - che raggiungano Israele nel contesto di accordi che escludono la leadership palestinese - "non sono gradite" e sono alla stregua di quelle '"dei soldati della potenza occupante e dei coloni". Lo ha stabilito oggi, secondo la agenzia di stampa palestinese Wafa, il Mufti di Gerusalemme, sceicco Muhammad Hussein.

Nella Moschea al-Aqsa, ha aggiunto, sono benvenuti solo quei pellegrini che arrivano in una forma "che non ne mette in questione la legittimità araba ed islamica'" diversamente - ha precisato - da quanti vi si presentino "mediante una normalizzazione con le autorità occupanti".

Con la firma di accordi fra Israele ed Emirati per voli diretti fra i due Paesi, che include l'esenzione di visti di ingresso, si prevede che nei prossimi mesi numerosi turisti del Golfo progettino di visitare la Spianata delle Moschee. Di ritorno nei giorni scorsi dal Dubai la vice-sindaco di Gerusalemme, Fleur Hassan-Nahum, ha già fatto appello al governo affinchè provveda ad accrescere le misure di sicurezza in quell'area. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo