Il commercio mondiale in netto declino per la pandemia

Rapporto Unctad, crollo dell'export in Medio Oriente

12 giugno, 10:24

NAPOLI - Il commercio internazionale di beni è atteso da un significativo declino nei prossimi mesi a causa della pandemia covid19. E' la previsione che emerge dalla nuova newsletter trimestrale dell'Unctad, la conferenza dell'Onu sul commercio e sviluppo. Il commercio in molti Paesi in via di sviluppo è previsto in calo in picchiata nel secondo trimestre dell'anno a causa degli affetti della pandemia che ha pesantemente colpito le economie di Paesi in via di sviluppo, ma anche di quelli sviluppati. In aprile, i Paesi emergenti nel Sud dell'Asia e nel Medio Oriente hanno sofferto un crollo delle esportazioni mentre i Paesi dell'Estremo Oriente e del Pacifico hanno registrato una forte riduzione dell'import. La pandemia, spiega l'Unctad, ha colpito tutti i settori del commercio, in particolare l'automotive e i prodotti energetici. 

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo