Migranti:riprendono ricollocamenti Ue di minori dalla Grecia

Il prossimo in Portogallo. 12 Paesi partecipano all'iniziativa

18 giugno, 16:26

(ANSAmed) - BRUXELLES, 18 GIU - I ricollocamenti di 1600 minori dalla Grecia verso i Paesi europei, coordinati dalla Commissione Ue, riprenderanno questo mese, con un trasferimento di 25 giovani in Portogallo, previsto per il 27 giugno, dopo l'interruzione per la pandemia da Coronavirus. Si tratta del terzo ricollocamento, dopo i 12 minori accolti dal Lussemburgo ed i 47 dalla Germania nei mesi scorsi. Lo rende noto un portavoce dell'Esecutivo comunitario.

Ieri 8 giovani sono stati ricollocati in Irlanda, sulla base di un accordo bilaterale tra Atene e Dublino. Per il momento sono 12 gli Stati che aderiscono all'iniziativa, 11 membri dell'Ue - Belgio, Bulgaria, Francia, Croazia, Finlandia, Germania, Irlanda, Portogallo, Lussemburgo, Lituania e Slovenia - oltre alla Norvegia, Paese associato a Schengen. Ma la lista si potrebbe allungare, dato che la Commissione Ue sta lavorando per coinvolgere altri Stati. (ANSAmed).

AN/ S0A QBXB (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo