Migranti, Oim: 'L'Ue intervenga a porre fine a violenze ai confini'

'Rispettare sempre libertà fondamentali e diritti delle persone'

12 febbraio, 13:26

L'Organizzazione internazionale per le migrazioni (Oim) ha chiesto all'Unione europea e agli stati membri di adottare misure urgenti per porre fine alle violenze su migranti e profughi, compresi minori, ai confini esterni della Ue.

"L'uso eccessivo della forza e le violenze sui civili sono ingiustificati", ha detto Eugenio Ambrosi, direttore regionale dell'Oim, come riferito dai media serbi. In ogni momento, ha aggiunto, è necessario rispettare le libertà fondamentali e i diritti di tutte le persone. In un comunicato dell'organizzazione si afferma che giungono in continuazione notizie e testimonianze sulla violazione dei diritti umani e delle convenzioni internazionali, compresa la convenzione europea sui diritti umani.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo